Bild: Laghetto_3794

Intervista a Murat Pelit

lunedì, 27 agosto 2018 » 09:15

Murat Pelit, 36 anni di Stabio, campione sulla neve ma non solo… una vita intensa e davvero particolare la sua, piena di emozioni e sfide quotidiane.

Ha portato il Ticino ai giochi paralimpici di Pyengchang, sul comprensorio di Airolo-Pesciüm si allena regolarmente sia con il monosci che con la mountain bike.


“Faccio parte dello Swiss Paralympic Ski Team Team e sono un atleta di Coppa del Mondo.
In seguito ad un tumore maligno all’osso sacro, condrosarcoma sacrale, riscontratomi nel 2003, dopo diversi interventi e cure specifiche, sono rimasto con una paraplegia incompleta. Grazie alla mia grande passione per la montagna, ho iniziato a praticare quanti più sport possibili per potermi vivere a pieno le mie passioni!
Questo mi ha portato a vivere a Nante e ad allenarmi sui pendii del comprensorio di Airolo-Pesciüm sia d‘inverno con il monosci che d‘estate con la mia mountain bike.
Ho scelto Airolo per la praticità e accessibilità semplice ma soprattutto per i svariati percorsi che offre la valle.” Un sentito ringraziamento a Valbianca SA e al suo staff per tutto quello che fanno per me e per le persone portatrici di handicap.”

Video