Bild: Pescium_3891

Orienteering

La disciplina

I partecipanti a una gara di orienteering utilizzano una mappa topografica, realizzata appositamente per questo sport, caratterizzata da segni convenzionali riconosciuti in tutto il mondo.

Si gareggia individualmente o in squadra, passando dai diversi punti di controllo posti sul territorio, punti nei quali si deve registrare il passaggio.
Vince chi impiega il tempo minore! In questo sport fondamentali sono la velocità e la capacità di orientarsi e di scegliere al meglio il proprio percorso.

L'orienteering si può praticare come sport agonistico oppure a livello escursionistico amatoriale, da soli o in compagnia! L'orienteering può addirittura diventare un'attività di tutti i giorni, che ognuno può praticare con il proprio obiettivo: lo sportivo per allenarsi, la famiglia e l'appassionato per divertirsi e trascorrere una giornata all'aria aperta!

L'attività di ragionamento e creazione repentina di una strategia fa, inoltre, di questa disciplina un'ottima attività di team building dove le aziende hanno la possibilità di mettere alla prova i propri gruppi di lavoro, stimolandone le capacità di comunicazione, gestione dello stress e dell'emotività.

Orienteering a Pesciüm

Grazie alla collaborazione con l'orientista ticinese Francesco Guglielmetti, a Pesciüm si trovano 4 percorsi di orienteering di diverso livello.

Richiedete le cartine gratuite alle casse delle funivie e...buon divertimento!!

Percorsi

Percorso corto: 1.4 km (calcolati in linea d'aria, in realtà leggermente di più a seconda della strada scelta) con 50 metri di dislivello, per provare qualcosa di nuovo, alla scoperta della corsa d’orientamento.

Percorso facile: 3.0 km con 100 metri di dislivello, all'inizio uguale al corto, poi continua diventando tecnicamente un pochino più impegnativo.

Percorso medio: 3.8 km, 140 metri di dislivello, per persone con già alcune conoscenze di corsa di orientamento.

Percorso difficile: 4.6 km, 220 metri di dislivello, per orientisti esperti.

Downloads